Cos’è l’ansia da prestazione

Cosa si definisce ansia da prestazione

L’ansia da prestazione è un problema comune, in cui impegnarsi in un rapporto sessuale diventa un blocco al flusso spontaneo di sensazioni sessuali e pensieri.
La paura di prestazioni sessuali, o più precisamente la paura di non riuscire ad eseguire sessualmente il rapporto, può influenzare la sessualità in una varietà di modi.
In genere, la consapevolezza di ansia da prestazione produce tanta preoccupazione sia per sé sia per il partner, tanto da temere il fallimento del rapporto.
In uno scenario comune, il partner ansioso si preoccupa di come essere sessualmente spontaneo; lui o lei si concentra su ogni dettaglio nel fare l’amore. Un partner può concentrarsi sulla respirazione dell’altro partner oppure se è necessario un cambiamento di posizione o di lubrificazione o di erezione. Incontri sessuali che procedono in questo modo hanno un’alta probabilità di essere insoddisfacente per uno o per entrambi i partner.
L’attesa del successivo rapporto sessuale suscita la stessa ansia perché potrebbe portare al fallimento (ricordandosi il fallimento precedente) e spesso porta all’annullamento, del tutto o in parte, dell’ attività sessuale. Il partner, così, erroneamente, potrebbe pensare che lo state rifiutando. Non bisogna rifiutare il proprio partner ma bisogna avere più controllo e sentirsi meno inadeguati.
La disfunzione erettile è un disturbo che può svilupparsi come una conseguenza di ansia da prestazione. Episodi isolati di non ottenere l’erezione, o di perdere l’erezione in un momento inopportuno, sono così comuni che sono quasi un evento generale tra gli uomini. Tali episodi isolati non significano che un uomo ha una disfunzione sessuale. Essi possono verificarsi a seguito di una sollecitazione fisica temporanea (raffreddore, stanchezza, dopo aver consumato un pasto o troppo alcol), o possono riguardare altri problemi come tensione, mancanza di privacy o nervosismo per un nuovo partner.
Se un uomo viene sconvolto dalla sua incapacità di rispondere fisicamente, può impostare la fase di difficoltà in future esperienze sessuali, tanto da preoccuparsi sulla sua capacità di eseguire il rapporto.
L’ansia da prestazione può causare la perdita di erezione. Alla fine le paure possono diventare così persuasive che diventeranno un pronostico e così si avrà l’effettiva incapacità di ottenere o mantenere un’erezione.
Nel lungo periodo, l’ansia di prestazione può portare ad evitare il rapporto sessuale e ad una perdita di autostima.
L’ansia da prestazione non è limitata agli uomini o alle preoccupazioni di reattività fisica, come la velocità con cui viene raggiunta la lubrificazione vaginale o l’erezione, o il tempo in cui viene mantenuta, possono anche riflettere l’ansia alla risposta sessuale di uno dei partner su un livello più ampio, come ad esempio la passione, la tenerezza, l’intimità e la sensibilità di uno verso l’altro partner. In questi casi, una persona che ha problemi, apparenti dal lato fisico, può essere afflitta da una percezione interna di prestazioni sessuali inadeguate o inappropriate.

CHI SIAMO: Tutti gli Articoli di questo Sito sono curati dal Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale * PER CONTATTI: Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756
Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2018 Frontier Theme
WhatsApp chat