Come combattere e superare l’ansia da prestazione e i problemi di erezione

Come combattere e superare l’ansia da prestazione e i problemi di erezione

I problemi di erezione causati dall’ansia ed in particolare dall’ansia da prestazione sono molto frequenti nel sesso maschile sia che si tratti di uomini giovani, sia di uomini più maturi. Con i giusti consigli e strategie è possibile superare in modo semplice e naturale tutte le difficoltà incontrate nei tentativi precedenti di risolvere questi problemi.

Se soffri di ansia da prestazione ed hai sperimentato le conseguenti difficoltà nell’avere l’erezione o mantenerla a lungo durante il rapporto sessuale, o ancora, se al solo pensiero di incontrare la tua donna ti spaventa a tal punto che la paura di non riuscire ad avere un rapporto sessuale con lei si trasforma in “panico”… Se non sai cosa e come fare… In questo documento vengono suggeriti i rimedi fondamentali per dare una soluzione definitiva alle tue difficoltà di ansia da prestazione e migliorare oltre che l’erezione difficile, soprattutto la qualità dell’intero rapporto sessuale e di coppia.

1. Bisogna smettere di volere avere un rapporto sessuale a tutti costi: Più vi ostinate a cercare l’erezione da considerare questa come condizione necessaria per poter stare bene con la vostra partner, più continuerete ad immaginare le conseguenze in modo catastrofico. Più fate dipendere l’intero benessere di coppia dall’erezione, e più contribuirete a mantenere il problema. Bisogna concentrarsi nel migliorare la relazione con la vostra compagna in termini di confidenza e sincerità piuttosto che finalizzare l’intera relazione al rapporto sessuale.

2. Su molte pagine in Internet abbiamo letto che una strategia può essere quella della distrazione… Invece la verità è che pensare ad altro piuttosto che al momento delicato che state vivendo fa perdere completamente il piacere del momento (e quindi la possibilità di eccitarsi e raggiungere l’erezione). L’incontro intimo prima che sessuale dev’essere un piacere, e l’atto sessuale stesso dev’essere vissuto come un momento piacevole e non motivo di stress. Bisogna smettere di pensare al proprio pene e lasciarsi andare al piacere dello stare Insieme.

3. Molte volte si incontrano pazienti che hanno pensato che bere un bicchiere di vino prima dell’incontro sessuale li potesse aiutare a sentirsi più “rilassati”, invece bisogna fare molta attenzione all’alcol, alle droghe, al caffè e alle sostanze assunte comprese gli ansiolitici. È vero che alcune sostanze riescono a far rilassare, tuttavia non è raro che queste stesse sostanze possono portare a sedazione, inibire completamente il desiderio e l’eccitazione… non è raro inoltre assistere a fenomeni di abuso e dipendenza. Bisogna ridurre al minimo l’uso di queste sostanze in quanto non raramente molti uomini ne sono negativamente influenzati nel loro funzionamento sessuale.

4. Limitare al minimo la pornografia. Sebbene molti uomini e molti ragazzi visionano con regolarità materiale pornografico, è probabile che ci si lasci influenzare da questi film a luci rosse relativamente alle vostre idee sul sesso, agli standard di performance sessuale e soprattutto al modo di relazionarsi con il rapporto sessuale e la propria partner. Un film pornografico è una cosa, un rapporto sessuale con la propria compagna è tutt’altra cosa.

5. Non lasciatevi confondere dalle dichiarazioni di amici o di persone che avete sentito discutere sul sesso: non credete e non confrontate le dimensioni del vostro pene con quello di un’altra persona. Ammesso e non concesso, tenere ben in mente che le dimensioni del pene non contano ed anzi, un pene troppo grande può causare problemi al rapporto sessuale stesso e risultare anche molto gradevole per la donna che invece di provare piacere, potrebbe provare dolore.

6. Smettere di farvi problemi rispetto alla durata di un rapporto sessuale: sappiate che un rapporto sessuale mediamente dura tra i 3 ed i 10 minuti, tuttavia quando si fa l’amore non bisogna farlo con l’orologio. Ci possono essere rapporti sessuali che durano molto a lungo, ciò nonostante non risultano essere un’esperienza piacevole; ci possono essere invece incontri sessuali di breve durata ma che danno un piacere molto più grande. L’incontro sessuale è principalmente un’esperienza di incontro tra due persone che si vogliono bene. Quindi bisogna pensare più alla qualità che alla durata.

7. Non trascurate la possibilità di poter essere aiutati con l’aiuto specialistico. Spesso una consulenza con una persona esperta può aiutare a risolvere in modo semplice e veloce le difficoltà relative all’erezione ed ai problemi sessuali. Uno specialista può aiutarvi a trovare in modo molto più semplice e diretto la strada giusta per affrontare problemi di ansia da prestazione senza continuare a girare a vuoto e a perdere altro tempo.

8. Iniziate a riscrivere il vostro modo di vedere la sessualità: l’incontro intimo con una persona può cambiare di volta in volta ed è suscettibile di molte variabili. Non pensiate che ogni incontro dev’essere un’esperienza memorabile e soprattutto smettete di pensare all’incontro con una donna come esclusivamente finalizzato al rapporto sessuale. Cercare di passare più tempo con la vostra compagna dedicandovi ad attività piacevoli senza dover terminare per forza quest’incontro con un incontro sessuale. In questo modo potrete iniziare a vedere lo stare insieme con la vostra partner in un modo diverso da sempre e verificare la meravigliosità dell’esperienza.

9. Modificate la vostra dieta: cercate di fare un’alimentazione più sana, riducendo o eliminando frittura e cibi pesanti, favorendo frutta, verdura e carne. Riducete per qualche giorno i carboidrati.

10. Iniziate a fare attività fisica con regolarità: è dimostrato che fare attività fisica regolare oltre ad aumentare il benessere fisico e mentale, può aumentare i livelli di testosterone. In moltissimi casi dopo qualche settimana di pratica regolare di sport o attività fisica, grazie al miglioramento della circolazione sanguigna in generale, si è assistito ad un miglioramento sostanziale anche della performance sessuale.

11. Cosa molto importante da fare è iniziare a capire bene l’importanza dei pensieri sulla vostra possibilità di eccitarvi e di avere un’erezione. Bisogna imparare a conoscere gli errori di pensiero commessi, le distorsioni cognitive, e dopo un’attenta analisi di comprensione sostituirli con pensieri alternativi funzionali.

12. Abbiate fiducia in voi stessi: l’organo sessuale più importante è il cervello. Potremmo dire che erezione parte dal cervello nel senso che, se è vero che è una conseguenza dell’eccitazione, è possibile eccitarsi soltanto se si fanno pensieri positivi. Se vi auto squalificate o se pensate al problema di erezione come un problema insuperabile, diventerà una costante che vi accompagnerà in ogni tentativo di rapporto sessuale futuro, sicuramente non potrete raggiunger il giusto coinvolgimento emotivo durante un incontro con la vostra compagna e quindi con questo atteggiamento non potrete avere l’erezione che desiderate. Per poter avere un’erezione devi prima di tutto credere tu stesso di poterla avere!

13. Iniziate a parlare con il vostro partner di quelle che sono le vostre paure ed i vostri dubbi. Non nascondete qualcosa che già è evidente… in quanto in questo modo non farete altro che alimentare dubbi nella vostra compagna e a lungo andare rovinare la relazione. La vostra compagna è la partner ideale per risolvere il problema. Manifestare le proprie preoccupazioni da spesso la possibilità di correggerle e altrettanto spesso di capire di aver avuto paure personali insignificanti che si sarebbero potute risolvere semplicemente parlando apertamente.

14. Quando avete l’incontro sessuale non abbiate fretta. Molti uomini dimostrano di avere molta ansia di iniziare l’atto penetrativo, magari per paura di perdere l’erezione e di non riuscire a recuperarla, quindi penetrando è come se limitassero il problema. Questo loro atteggiamento è molto sbagliato in quanto vedono l’incontro sessuale come una prova e si concentrano, come già detto, sull’arrivo piuttosto che sul viaggio. Inoltre pensando ossessivamente alla penetrazione si perde il piacere dell’incontro. L’incontro sessuale deve essere un piacere e non una prova da superare. Create una condizione in cui è possibile avere a disposizione tutto il tempo che si necessita.

15. Quando avete un incontro sessuale cercate di creare una situazione comoda in un luogo che possa darvi confort e privacy: sicuramente se già avete ansia da prestazione rispetto all’incontro sessuale, è difficile che possiate trovare la giusta calma per avere una buona erezione appartandovi “sui sedili posteriori della vostra auto”.

16. Imparate a sviluppare la focalizzazione sensoriale: smettere di concentrare la propria attenzione sui genitali, smettere di cercare di stabilire se il pene è “sufficientemente” in erezione, e l’erezione sta aumentando o sta diminuendo. Spostare l’attenzione su tutti gli altri stimoli percepiti dagli organi di senso. Lasciatevi avvolgere dai profumi nella camera da letto e della vostra partner. Iniziare a guardare come è fatto realmente il corpo della compagna, osservare il suo viso e le sue espressioni. Toccare e abbracciare, sfiorare e massaggiare la pelle e il corpo della vostra donna… scopritene la bellezza. Ascoltate i rumori nella stanza. Baciate e assaporate la pelle e il corpo della vostra compagna. Questo nuovo modo di fare l’amore vi permetterà di essere consapevoli dei tanti piaceri che si possono scoprire nel momento dell’incontro sessuale e farvi vivere l’incontro come un’esperienza con la vostra partner mal vissuta prima.

17. Imparate a godere. la maggior parte degli uomini vivono l’incontro sessuale come una prova e pertanto non riescono a provare piacere. In realtà l’intera esperienza sessuale, indipendentemente dall’erezione e dalla penetrazione, è un’esperienza capace di procurare estremo piacere. Imparare a riconoscere tutte quelle sensazioni fisiche e psicologiche gradevoli presenti durante l’incontro intimo con la vostra donna. Smettere di pensare che soltanto una penetrazione può portare sensazioni piacevoli.

18. Imparate a vivere l’incontro sessuale come un “gioco”: imparate a scherzare con la vostra compagna mentre state insieme, non comportatevi come se steste ad un esame. L’incontro sessuale deve essere anche “divertente”. Potreste scherzare o solleticare la vostra compagna e ridere insieme a lei. Se riuscirete a far diventare l’incontro sessuale anche come momento di gioco e divertimento, la vostra ansia sparirà.

19. Comunicare, parlare e chiacchierare: purtroppo nella maggior parte dei casi i pazienti raccontano che durante l’incontro sessuale parlano poco o addirittura non parlano affatto con la loro compagna. Durante l’incontro sessuale è estremamente importante la comunicazione, parlare mentre si fa l’amore migliora la relazione stessa, si inizia a capire che non c’è fretta, e che la cosa più importante non è la penetrazione, si impara a far diventare l’esperienza prima di tutto un incontro e un rapporto tra due persone e poi un’unione sessuale.

20. Documentatevi rispetto alla sessuologia: molti uomini non conoscono affatto la fisiologia maschile e femminile, hanno scarsa conoscenza sull’anatomia, hanno credenze sbagliate rispetto alle fasi sessuali e all’importanza degli aspetti psicologici per favorire l’eccitazione e l’orgasmo.

21. Imparare a riconoscere se esistono fattori di stress nella vostra vita che possono interferire con l’esperienza sessuale. Stress lavorativo o preoccupazione di vario genere posssono interferire con il vostro equilibrio psicologico e quindi essere un ostacolo per la sfera sessuale, l’erezione e l’orgasmo. Eliminate se possibile ogni fattore di stress, magari concedervi un week end da soli con la vostra compagna, lontani da casa e dalle preoccupazioni.

22. Imparare l’arte dei preliminari: se è vero di voler diventare dei “buoni amatori” allora dovete imparare l’arte dei preliminari. Purtroppo nella maggior parte dei casi viene data scarsa importanza alla fase dei preliminari, quando in realtà da questa può dipendere la qualità dell’intero incontro intimo. I preliminari sono fondamentali per diversi motivi: ad esempio può dare all’uomo il tempo necessario per raggiungere la dovuta calma, lasciarsi andare alla situazione, scrollarsi di dosso le paure. I preliminari possono dare il tempo necessario per eccitarsi ed avere l’erezione. In un rapporto sessuale se si cerca subito la penetrazione, senza aver dato il tempo di eccitarsi, questa potrebbe mancare… e se l’uomo focalizza la sua attenzione sulla mancanza di erezione molto probabilmente potrebbe verificarsi una condizione di defaillance. I preliminari permettono alla coppia di raggiungere la giusta intimità e permettono alla donna di percepire l’incontro come un’unione d’amore e non come un atto meccanico snaturato dal suo valore emotivo e sentimentale.

23. Ultima regola, e la più importante è che: in un incontro d’amore non ci sono regole. Il miglior manuale di come si fa l’amore sarai tu e la tua compagna a scriverlo…!

Articolo sull’ansia da prestazione (strategie e tecniche per combatterla) tratto da www.sessuologia-italia.it: fonte originale https://www.sessuologia-italia.it/24-rimedi-per-superare-i-problemi-di-erezione-e-ansia-da-prestazione/

CHI SIAMO: Tutti gli Articoli di questo Sito sono curati dal Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale * PER CONTATTI: Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756
Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2018 Frontier Theme
WhatsApp chat